Come si svolge una visita audiometrica?

Scopri i procedimenti per analizzare il tuo udito!

Nei nostri due centri Audiomed il controllo dell’udito viene svolto dai tecnici Audiometristi e Audioprotesisti laureati che si avvalgono di una serie di esami soggettivi non invasivi e non dolorosi per il paziente.

Come si procede durante la visita?

Come prima cosa il tecnico utilizza uno strumento ottico specifico chiamato otoscopio per visualizzare la membrana timpanica e il canale uditivo esterno, scongiurando la presenza di ostacoli come un’eccessiva concentrazione di cerume che vanificherebbe la prova.

Successivamente il tecnico effettua un esame audiometrico tonale: il paziente indossa una cuffia in cui vengono mandati dei suoni per andare ad identificare il punto in cui si inizia a sentire il suono somministrato in varie frequenze e a varie intensità per ciascun orecchio. Al paziente viene chiesto di alzare la mano non appena percepisce il suono; le risposte fornite vengono segnate su un grafico che prende il nome di audiogramma e poi analizzate dall’audioprotesista.

Questo esame permette di determinare la soglia uditiva di entrambi gli orecchi e viene completato analizzando la determinazione della soglia del fastidio, che è indispensabile per definire la situazione del quadro audiologico completo di una persona.

Il compito di un Audioprotesista non deve solo essere quello di amplificare il suono, ma anche di contenerlo per evitare fastidi o percepire i suoni in maniera troppo amplificata.

Vuoi avere maggiori informazioni? Contattaci!

  • Informativa per trattamento di dati personali ai sensi del GDPR 2016/679*
    Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'informativa contenuta nella pagina Privacy Policy